Home Empatia
Empatia PDF Stampa E-mail

L’empatia nella relazione d’aiuto.

Una delle condizioni fondamentali nel rapporto medico–paziente è che l’operatore sperimenti una profonda comprensione empatica del mondo interiore dell’altro e sia capace di comunicare gli aspetti importanti della sua comprensione.

L’empatia è infatti la capacità di sintonizzarsi cognitivamente ed emotivamente, vale a dire con la mente e con il cuore con gli altri e con ciò che stanno vivendo, riuscendo a sentire il mondo più intimo dei loro valori personali come se fosse proprio, senza mai perdere però la consapevolezza del come se. Sentire la confusione dell’altro, o la sua timidezza, la sua ira, o il suo sentimento di essere trattato ingiustamente come se fossero propri, senza tuttavia che la sua insicurezza, la sua paura o il suo sospetto si confondano con i propri è la condizione essenziale per instaurare una relazione d’aiuto efficace[i].

A volte l’empatia è centrata sull’altro, altre volte è più centrata su se stessi. Nell’empatia centrata sull’altro l’attenzione è centrata sui bisogni e sentimenti dell’altro e questo provoca nell’operatore una partecipazione che lo spinge all’aiuto in maniera altruista.

Nell’empatia centrata su se stessi l’attenzione è su colui che aiuta il quale è mosso da sentimenti di malessere e di ansia nel vedere l’altro nel bisogno, ma in verità vuole alleviare la propria sofferenza.

Quando infatti la partecipazione empatica è tipo contagio emotivo, con totale immedesimazione con l’esperienza emotiva altrui, senza una differenziazione tra sé e l’altro, non c’è spazio per la realizzazione di un aiuto concreto ed efficace. E così accade che, dopo una forte esperienza di immedesimazione si arrivi a negare, come forma estrema di difesa, la sofferenza del paziente nel tentativo di continuare a fornire una qualche forma di aiuto, nonostante il burnout[ii].

 



[i] Rogers CR. La  terapia centrata sul cliente. L’ essenza di una relazione d’ aiuto. Firenze 1994. Psycho di G. Martinelli.

[ii] Sandrin L. Aiutare senza bruciarsi. Come superare il burnout nelle professioni d’ aiuto. Ed. Paoline 2004.