Home Vasino
Vasino PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 14 Maggio 2008 15:06

Alla conquista del vasino
L'importante è dare fiducia al bambino e  seguire i suoi "ritmi naturali"dal momento che i bambini hanno in sé le risorse per crescere e svilupparsi in modo naturale.
Ogni bambino reagisce ai tentativi di introdurre l'abitudine all'uso del vasino con ritmi e modalità personali, come accade per molti altri comportamenti, compreso lo svezzamento. Le varie competenze e capacità emergeranno spontaneamente, se si sente in un ambiente familiare accogliente e sensibile.
Bisogna quindi dare loro fiducia tenendo in mente che il compito di un genitore (compito difficile ed emotivamente coinvolgente) non è solo quello di addestrare i figli (all'educazione sfinterica come ad altri comportamenti), ma anche quello di cercare di riconoscere quando i bambini sono pronti per affrontare una tappa successiva del loro sviluppo. Occorre pertanto pazienza e concentrare l'attenzione sul gioco, sull'approfondimento della conoscenza del linguaggio, sulla possibilità di entrare in confidenza con il proprio corpo, piuttosto che non sul controllo delle feci.
Un ambiente ansioso, che richiede un livello di autonomia non ancora raggiunto dal bambino, a volte rischia di rallentare lo sviluppo, anziché favorirlo, perché carica il bambino di troppe aspettative o di aspettative troppo grandi.  E' fondamentale invece valorizzare gli aspetti creativi dei bambini senza stigmatizzare come negativo un comportamento che sembra non accettabile (il pannolino) più per un bisogno della scuola materna che non per un bisogno che varia da bambino a bambino.

Tratto da Un pediatra per amico 2008, n°2  a cura di Alessandra Lombardi, neuropsichiatra infantile - Torino
www.uppa.it